top of page

ALESSANDRO GILARDINO
NICODEMI

ALESSANDRO E ANGELO SM.jpg
Quadri Alessandro 5.jpg
Quadri Alessandro 2.jpg

Curriculum vitae

 

Alessandro Gilardino Nicodemi (Ivrea, 15.09.1974) è un pittore impegnato da molti anni in un recupero della tradizione pittorica piemontese alla luce della sua personale sensibilità.

Figlio adottivo del celebre chitarrista e compositore Angelo Gilardino, coltiva accanto al musicista la propria formazione umanistica, esplorando in moltiplici dimensioni la letteratura, la musica e le arti figurative.

A partire dal 2004 studia con il Maestro vercellese Gastone Cecconello, giungendo presto a esporre i propri lavori in mostre personali tra cui si annoverano Palazzo della Pretura a Castell’Arquato nel 2011, Castello del Ricetto a Villata nel 2012, Sala d’Arte Comunale ad Aosta nel 2013 e Salone Dugentesco a Vercelli nel 2016.

Nel 2017 gli viene attribuito il premio Umberto Ravello come “vero talento dell’arte” dal Memorial del Folk di Vercelli.

Tra i suoi collezionisti figurano personaggi di spicco del panorama culturale italiano tra cui il regista Marco Tullio Giordana e il sindaco di Aosta Gianni Nuti. 

I suoi lavori prediligono una lettura intima e trasfigurata del paesaggio piemontese, luogo di riflessione e di dialogo fra l’artista e una realtà che si fa inafferrabile e destinata ad essere colta nell’ambito di un inesauribile gioco di evocazioni e rimandi. 

Alessandro Gilardino Nicodemi, figlio adottivo di Angelo Gilardino, ha dimostrato di possedere talento e doti artistiche che sta sempre più accrescendo e raffinando nella ricerca di una forte e definita personalità pittorica

Nei primi anni della sua attività sono riconoscibili gli insegnamenti di Gastone Cecconello, grande amico di Angelo Gilardino, che Alessandro frequenta assiduamente anche in qualità di allievo, e da cui assorbe e declina una forte spontaneità nell'uso del colore, facilmente apprezzabile nei suoi dipinti di quel periodo.

Più recentemente le opere di Alessandro hanno maturato un'intensa e profonda attitudine cromatica, talvolta forte e drammatica, nutrita dal desiderio che lo induce a esplorare nuove sensazioni visive e a percorrere nuovi orizzonti emotivi.

Nell'ambito della rassegna "Il Legno che Canta" verrà allestita presso il Comune di Asigliano una mostra personale dedicata alle opere di Alessandro Gilardino Nicodemi; al visitatore sarà possibile riconoscere tracce significative che in quei dipinti lasciano trasparire la presenza e la guida affettuosa e attenta di cui Angelo Gilardino ha saputo far dono al figlio Alessandro.

Quadri Alessandro 1.jpg
Alessandro quadro 6.jpg
Alessandro Gilardino Nicodemi
Quadri Alessandro 4.jpg
Alessandro 7.jpg
Quadri Alessandro 8.jpg
18121635_10210795965628032_1283359598688132178_o.jpg

Foto: ANDREA CHERCHI
 

Logo
bottom of page